Olimpiadi, il grande business delle aziende tricolore. Sono da poco terminati i Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, che hanno allietato le nostre tranquille serate estive. 28 gli sport, per un totale di 42 discipline e oltre 10mila atleti in gara provenienti da oltre 200 Paesi. Per la prima volta nella storia dei Giochi, le Olimpiadi sono state ospitate in un Paese del Sud America. Ma, oltre che uno spettacolo per il mondo intero, le Olimpiadi sono anche un un’ottima opportunità di business, anche per le aziende italiane. 

Molte le aziende tricolore che si sono impegnate nella realizzazione delle strutture che hanno ospitato i Giochi. 

E’ ormai terminata la XXXI edizione estiva dei Giochi Olimpici. In vetta al medagliere si confermano gli Stati Uniti con 46 ori 37 argenti e 38 bronzi 38. L’Italia si piazza al nono posto con le sue 28 medaglie, di cui 8 d’oro. Un’ottimo risultato, e non solo per la classifica. Molte delle aziende che hanno realizzato le strutture per i Giochi Olimpici portavano il tricolore, per raccontare a tutto il mondo che noi le cose le sappiamo fare. E anche bene.

Parliamo ad esempio delle piscine. Le vasche delle Olimpiadi brasiliane sono state realizzate dall’azienda mantovana Piscine Castiglione18 le vasche costruite, alcune delle quali temporanee. Grazie a questo contratto da oltre 10 milioni di euro, l’azienda di piscine fondata nel 1961 ha raggiunto i 78 milioni di fatturato. Piscine Castiglione è stata scelta come partner dalle federazioni di nuoto in tutto il mondo, tra cui FINA e CBDA del Brasile. Quello del 2016 è al suo quarto appuntamento con i Giochi Olimpici, dopo Atlanta (1996), Pechino (2008) e Londra (2012).

E’ già stato pensato anche al post Olimpiade. Insieme al Comitato Olimpico, al Ministero dello Sport e alla Città di Rio de Janeiro, infatti, Piscine Castiglione sta lavorando al progetto di ricollocazione di alcune delle vasche. Lo stesso era già accaduto a Londra dopo le Olimpiadi del 2012, dove sette delle vasche temporanee erano state destinate a varie località inglesi.

Technogym, il gruppo italiano re del wellnessè stato invece il fornitore esclusivo per i tutti i centri di preparazione atletica per i giochi olimpici. Sono state allestite un totale di 20 palestre, quella principale del Villaggio Olimpico (2.500 mq dotata di circa 300 attrezzature aperta a tutti gli atleti partecipanti) e 19 centri studiati per la preparazione specifica alle diverse discipline, dislocati nei rispettivi impianti. In totale la Technogym ha fornito circa 750 attrezzature con tanto di servizi di gestione correlati, come la progettazione dei centri e l’assistenza tecnica.

Durante le Olimpiadi, l’azienda italiana ha anche messo a disposizione un team di 100 istruttori, provenienti dal proprio network internazionale di personal trainers, in grado di assistere gli atleti all’interno delle varie palestre.L’azienda, guidata dagli imprenditori romagnoli Nerio e Pierluigi Alessandri, è stata fornitore ufficiale di quattro edizioni dei Giochi Olimpici (Sydney 2000, Atene 2004, Pechino 2008 e Londra 2012), così come dei Giochi Invernali di Torino 2006.

Anche i seggiolini degli stadi portavano il marchio del Made in Italy. Dopo aver firmato i seggiolini di otto dei dodici stadi brasiliani che hanno ospitato i Mondiali di calcio 2014, l’azienda bergamasca RadiciGroup, ha replicato a Rio 2016 con l’allestimento di cinque siti olimpici. Il colosso ha realizato tutte le sedute situate nel Centro Olimpico de Tiro Esportivo, nell’Arena da Juventude, nel Centro Olimpico de Hóquei, nell’Arena do Futuro e nel Centro Aquático Maria Lenk.

Un’ultima curiosità. Avete notato che quest’anno le piste di atletica erano di colore blu e non più rosse? ‘ la  prima volta nella storia delle Olimpiadi i campioni dell’atletica gareggiano su una superficie non rossa. A realizzare le piste è stata la Mondo di Gallo d’Alba, azienda del cuneese che vanta una lunga tradizione di collaborazione con i Giochi Olimpici. L’azienda iniziò a posare i propri materiali plastici per le piste d’atletica ai Giochi di Montreal del 1976.

 

https://it.wikipedia.org/wiki/Comitato_Olimpico_Internazionale

https://www.sportgoverno.it/

http://www.radicigroup.com/it

http://www.piscinecastiglione.it/

http://www.technogym.com/it/

Vogue Trivia

http://www.internimagazine.it/news/people/le-vasche-di-piscine-castiglione-per-i-giochi-olimpici-2016-di-rio-de-janeiro/

http://www.sportindustry.com/site/Home/RassegneProdotti/articolo1006938.html

Olimpiadi -100 giorni: Rio grande business delle aziende italiane

Commenti dalla Rete

Pin It on Pinterest