LilyOB è la nuova piattaforma per la salute delle donne

Our fundamental is not something just inside the skin,

it’s everything around us with witch we connect.

When you look out of your eyes at nature happening out there,

you’re looking at you.

That’s the real you”.

pregnant-534471_1920Come si affronta una gravidanza? Quali sono gli step fondamentali per assicurare la salute fisica della donna? Quanto conta il benessere e la serenità d’animo? Dal 2010 il Ministero della Salute ha attivato una rete nazionale atta alla tutela ed alla prevenzione delle salute delle donne. I canali di diffusione ed informazione sono molteplici: in prima linea figurano i consultori familiari presenti su tutto il territorio italiano, centri di assistenza sanitaria, centri per la procreazione assistita, per non parlare delle numerose campagne di comunicazione per la tutela della salute. Il sistema sanitario nazionale, da quello che si evince da queste anticipazioni, sembra essere assolutamente organizzato per affrontare qualsiasi problematica nel settore della prevenzione femminile. Ma, purtroppo, sussistono alcuni gap.

Il miglior modo in cui può nascere un’idea è quella del soddisfare un bisogno. In questo caso, non si parla di un bisogno “secondario” quale il notebook di ultima generazione o dell’app dello smartphone, ma si intende il bisogno primario per eccellenza: la salute. La case farmaceutiche basano il loro business sulla risoluzione del problema, senza intervenire in un’ottica di prevenzione. LilyOB, l’innovativa piattaforma digitale dedicata alla salute delle donne, nasce proprio da una necessità, ovvero quella di poter conoscere e scegliere i protagonisti della salute sessuale e riproduttiva che operano nell’ampia sfera della fisiologia.

LilyOB nasce nell’ottobre 2015 dall’idea comune di Alessandro Serralunga ed Alberto Clemenzi di creare contatti di assistenza verso le donne, nonché una rete di progettualità tra ostetriche ed ostetrici (*). I semi dell’idea sono da ricercare nella profonda dedizione alla professionalità ostetrica ed alla volontà di creare una formula imprenditoriale capace di informare ed educate l’utenza ostetrica circa le competenze dei professionisti dislocati su tutto il territorio e di migliorare la comunicazione professionale e commerciale tra i professionisti ostetrici.

A chi si rivolge LilyOB? Sicuramente alle donne dando loro la possibilità di entrare in contatto direttamente con le ostetriche, ma anche alla professioniste stesse permettendo loro di dare rilievo sociale e culturale alla professione ostetrica.

Salute, scienza, qualità, senso civico e personalizzazione: sono queste le colonne portanti di LilyOB.

“LilyOB si pone come “interfaccia di risoluzione” del bisogno di salute e di prestazione del servizio di salute”. 

baby-560891_1920

(*) Si riporta l’articolo 1 del D.M. 740/1994 che regolamenta il Profilo Professionale dell’Ostetrica/o:

  1. “ 1. E’ individuata la figura dell’ostetrica/o con il seguente profilo: l’ostetrica/o è l’operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e dell’iscrizione all’albo professionale, assiste e consiglia la donna nel periodo della gravidanza, durante il parto e nel puerperio, conduce e porta a termine parti eutocici con propria responsabilità e presta assistenza al neonato.
  2. L’ostetrica/o, per quanto di sua competenza, partecipa: a) ad interventi di educazione sanitaria e sessuale sia nell’ambito della famiglia che nella comunità; b) alla preparazione psicoprofilattica al parto; c) alla preparazione e all’assistenza ad interventi ginecologici; d) alla prevenzione e all’accertamento dei tumori della sfera genitale femminile; e) ai programmi di assistenza materna e neonatale.
  3. L’ostetrica/o, nel rispetto dell’etica professionale, gestisce, come membro dell’equipe sanitaria, l’intervento assistenziale di propria competenza.
  4. L’ostetrica/o contribuisce alla formazione del personale di supporto e concorre direttamente all’aggiornamento relativo al proprio profilo professionale e alla ricerca.
  5. L’ostetrica/o è in grado di individuare situazioni potenzialmente patologiche che richiedono intervento medico e di praticare, ove occorra, le relative misure di particolare emergenza.
  6. L’ostetrica/o svolge la sua attività in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale.”

(**) Per semplicità, viene riportata il mestiere dell’ostetrica/o tutto al femminile.

Pagina Web: http://www.lilyob.it/

Video YouTube: LilyOB: la nuova frontiera della comunicazione tra donne ed ostetriche

Commenti dalla Rete

Pin It on Pinterest